martedì 25 gennaio 2011

Lezioni di cucito dal libro della nonna 28. I MODELLI BASE DEI COLLI REVERS

I colli revers, in italiano colli risvolti, sono i tipici colli delle giacche classiche maschili.
Usato per lo più nella forma montante, salvo in alcuni modelli di abiti o camicette dove è facile trovare la versione piatta o poco montante, questa foggia di colletto consta di due parti: il Rever, unito alla parte anteriore del capo, e il collo vero e proprio da separare, ribaltare e realizzare a parte; in fase di confezione verrà riunito tra il capo e la paramontura. Affinché il colletto giri meglio intorno al collo, il sottocollo sarà tagliato in tessuto sbieco.
Per creare il modello si parte dalla realizzazione grafica di un collo unito al davanti, che non necessita cioè della sovrapposizione sulla linea spalla della parte posteriore e anteriore, ma utilizza solo quest’ultima. Si tratta di un procedimento geometrico mediante il quale si delinea la parte posteriore del colletto sul prolungamento di quella anteriore ottenedo un collo di tipo sciallato.
Una diversa inclinazione data da tale prolungamento, permette di ottenere colletti sciallati piatti o, più o meno, montanti.
Nel grafico 1 vediamo un collo piatto, nel grafico 2 vediamo una forma montante.
Le fasi di esecuzione sono:
- segnare il punto Y sull’incrocio tra il margine del sormonto e la proiezione perpendicolare del punto di attaccatura del primo bottone
- unire il punto Y con X delineando la linea di spezzatura del colletto
- delineare con linea tratteggiata la forma (sagomatura) del colletto, così come appare sul figurino e come lo si vedrà a capo finito
- tracciare un arco di circonferenza (intersecante la linea spalla nel punto Z) con centro in O e raggio pari alla misura scollo posteriore (misura da rilevare sulla linea curva AN1 della parte posteriore)
- Tracciare un arco di circonferenza, intersecante il precedente in K, con centro in Z e raggio la cui misura varia in relazione alla forma più o meno montante voluta per il colletto: 6 cm per la versione piatta, 8-10 cm o anche di più per la versione montante
- Unire K con O
- Innalzare dal punto K un segmento perpendicolare alla linea KO di misura pari all’ampiezza voluta dal colletto, punto W
- Completare la delineazione del colletto (precedentemente tracciata per ribaltamento) oltrepassando il punto W di 1,5 cm, punto W1
- Unire W1 con K con una linea che rappresenta il c.dietro del collettoPer la creazione di colli revers, dopo aver tracciato il prolungamento posteriore del colletto e la sagomatura sulla parte anteriore, definita cran* (vedi grafici 1 e 2), si continua in questo modo:
- segnare sulla parte della ribalta, il punto J vertice dell’angolo interno del profilo del colletto
- prolungare da O la linea spalla di una misura pari al piede del colletto ( nell’esempio 2,5 cm) punto X
- unire X con Y (linea di spezzatura)
- unire il punto J con il punto O, delineando il nuovo scollo del capo; l’intersezione di questa linea con il segmento XY dà origine al punto Q1
- unire il punto O con Q1 creando un piccolo scarto sulla linea di attaccatura
- ricalcare separatamente e per intero il colletto. Questa porzione sarà realizzata in tessuto doppio e con rinforzo interno

2 commenti:

  1. Grazie mille per questo tuo corso :)
    Io mi sto avvicinando ora al taglio-cucito, da appassionata, e queste tue spiegazioni sono molto utili! ma dove si trova un libro chiaro e semplice che spieghi queste cose? Grazie mille :) Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro si chiama "la modellistica dell'abbigliamento Vol II parte 1"( copertina rossa ) e lo puoi trovare tranquillamente su amazon. E' un ottimo libro anche se usa un metodo di costruzione piuttosto vecchiotto...io lo usavo all'istituto d'arte ;-) 10 anni fa!

      Elimina