sabato 12 novembre 2011

Lezioni di cucito dal libro della nonna 36 seconda parte. IL CARTAMODELLO DELLA CAMICIA CASUAL

Oggi vediamo come si costruisce il cartamodello della camicia casual.

Come modello base di partenza si prende il corpino lento e si prolunga fino alla lunghezza desiderata. Il cartamodello è simetrico sia sul dietro che sul davanti e bisogna calcolare 2 gradi di vestibilità (lezione n.15). Anche qui la cucitura spalla si posta sul davanti, ma un pò di più rispetto alla camicia classica e si crea il carrè posteriore, dobbiamo abbassare il giro ascellare e dobbiamo far scendere la spalla. Il collo è separato con solino , la manica è lunga e a giro, con piegoline trattenute dal polsino e fessino. L'allacciatura è a cannoncino con 6 bottoni di 1 cm sul centro davanti + due bottoni sui polsini. Sul davanti abbiamo due tasche applicate, rettangolari, con aletta. Nel colletto e nei polsini va inserito un rinforzo.
Il giro ascellare va abbassto di più rispetto alla camicia classica: BB1 = 4 cm
Occorre dare maggiore ampiezza sulla linea torace, suddividendo equamente tra le parti anteriore e posteriore (circa 4 cm sul dietro per ogni lato e circa 3 cm sul davanti per ogni lato).
Anche lo spostamento della cucitura sulla spalla è maggiore rispetto alla camicia classica:
N1X = 2,5 cm perpendicolare a N1J
JY = 5 cm perpendicolare a N1J
OX1 = 2,5 cm perpendicolare a OJ1
J1Y1 = 5 cm perpendicolare a OJ1
La spalla si abbassa: M2J = PJ = 6 cm
La doppia mostrina in fase di confezione verrà cucita lungo la linea del sormonto 1-2 e rivoltata all'esterno per ottenere l'effetto cannoncino sull'abbottonatura.
Per la delineazione del giro ascellare: H3-H5 = M2J = 6 cm
P4P5 = PJ1 - 1 cm = 5 cm
Per la costruzione del colletto (lezione n.27)
per la costruzione della manica, arriva con il prossimo post !!


8 commenti:

  1. Scusa, non so come fare, ma provo in questo commento: vorrei sapere se da questo meraviglioso libro hai le modifiche per i portamenti, ovvero: rovesciato curvo etc. te ne sarei molto grata. Antonella

    RispondiElimina
  2. ciao... aspetta un attimo? non sò tutto come potrebbe sembrare.. hehe! Mi spieghi meglio cosa stai cercando? cosa intendi per Modifiche per i portamenti???
    ciao
    cristina

    RispondiElimina
  3. Intendevo che se una persona ha il portamento rovesciato (es bambini, donne incinta e persone normali) significa che bisogna intervenire sul corpetto base accorciando il dietro e allungando il davanti, invece se il portamento è curvo, pressapoco al contrario. Nei libri che possiedo in alcuni ci sono di brevi cenni io sto cercando di approfondire l'argomento ma non trovo materiale, il tuo libro mi sembra molto interessante speravo ci fosse qualcosa in merito. Grazie Antonella

    RispondiElimina
  4. no, mi dispiace ma non ne parla e sinceramente non mi è mai capitato di leggere qualcosa di specifico su questo tipo di interventi. Io ho studiato sartoria su misura e per questo mi verebbe da avere un approccio che non segue delle regole precise ma fatto di accorgimenti adatti al caso specifico, come mi è capitato di fare, lavorando ad abiti su commissione, che ho dovuto seguire precisamente un corpo e riarrangiare un cartamodello anche apparentemente invertendo le regole base. mi spiace non poterti aiutare. tu cosa fai di bello? ciao Cristina

    RispondiElimina
  5. Nella vita faccio tutt'altro che cucire! Faccio questa cosa per hobby s ne sono fortemente "posseduta", faccio di tutto un pò, ho frequentato un corso professionale purtroppo con non molto successo, in quanto "quel posto" di scuola si è rivelato ben poco. Ho una gran passione per il cucito, ma in questo momento la cosa che mi prende di più e' il modello e sto facendo ricerche a destra e a manca per capire bene tecnicamente come si sviluppa. Ho trovato delle cose molto interessanti, ogni metodo è un po' a se, ma da ogni uno ne ho ricavato qualcosa...trovo che sia fantastico e credo di avere le idee abbastanza chiare in merito (parlo solo del corpino al momento). In sè sembra che il modello sia costruito su quattro righe ma dietro a queste si nasconde un mondo da scoprire e ragionare. E tu cosa fai di bello? Anto

    RispondiElimina
  6. Al momento faccio la mamma e stò cercando di ricostruirmi una nuova vita; due anni fa ho lasciato tutto e mi sono trasferita con il mio compagno e i nostri due bambini a Berlino. Prima avevo un Atelier a Milano insieme ad un'amica ma qui non ho ancora ricostruito una professione, cucire è diventato solo un hobby e questo blog un modo per rimanere in contatto ..

    RispondiElimina
  7. Bella la Germania... ci sono stata dai 17 ai 23 anni. (adesso ne ho 45). Tu come ti trovi? Io ne conservo un bel ricordo, forse non sarà rimasto tutto come allora, certo è che sono molto più precisi di noi e anche le cose difficili del quotidiano lì diventano meno difficoltose per questo motivo. Ti avrei mandato un mess privato ma con quell'autloock non mi so destreggiare. non posso fare diversamente?

    RispondiElimina
  8. puoi scrivermi a cristina_piccinelli@yahoo.it

    RispondiElimina